Avventisti in visita a Lampedusa

Una delegazione internazionale della Chiesa avventista del settimo giorno ha reso visita all'Osservatorio di Lampedusa di Mediterranean Hope

0
235

Roma (NEV), 1 febbraio 2017 – Tra il 30 gennaio e oggi, una delegazione internazionale della Chiesa Avventista del settimo giorno ha reso visita all’Osservatorio di Lampedusa di Mediterranean Hope, il progetto sulle migrazioni della Federazione delle chiese evangeliche in Italia (FCEI). La delegazione è stata guidata dal pastore Corrado Cozzi, direttore europeo per la comunicazione; insieme a lui Dag Pontvik, direttore nazionale dell’Associazione avventista di sviluppo e soccorso (ADRA) Italia, Daryl Gungadoo della Adventist World Radio e Paolo Mariotti di Hope Channel. Tra gli obiettivi del viaggio, entrare in contatto con la realtà dell’isola e a conoscere da vicino l’impegno delle chiese e della comunità locale verso i migranti. Il gruppo avventista è stato infatti ricevuto da don Carmelo La Magra, parroco di Lampedusa.

“È stata una nuova occasione di incontro con chiese sorelle che hanno dimostrato grande ammirazione per il lavoro che la FCEI sta svolgendo sull’isola – ha dichiarato Marta Bernardini, operatrice a Lampedusa -. Il sostegno e la vicinanza delle chiese a Mediterranean Hope è una spinta imprescindibile, alimenta il percorso che ormai da tre anni noi evangelici portiamo avanti in questo luogo di frontiera”.

Nati negli Stati Uniti di metà Ottocento, gli avventisti in Italia sono circa 20.000. Dal 2007 l’Unione italiana delle chiese cristiane avventiste del settimo giorno (UICCA) è “osservatore” della FCEI, con la quale già da tempo collabora in diverse commissioni di lavoro.