Un’Europa diversa, l’Europa di Mario Alberto Rollier

Il prossimo 25 marzo la Comunità economica europea compie Sessant'anni. Da allora, l'Europa politica è cresciuta all'ombra dell'economia. Ma chi pensava a un continente unito resistendo al nazifascismo immaginava qualcosa di diverso. Per questo la rivista "Confronti" dedica la copertina di febbraio a Mario Alberto Rollier: un valdese federalista

0
234

Roma (NEV), 4 febbraio 2017 – In vista delle celebrazioni per i Sessant’anni dei Trattati di Roma – la Comunità economica europea (CEE) nacque il 25 marzo 1957 – l’ultimo numero della rivista “Confronti” dedica la copertina al valdese Mario Alberto Rollier. Classe 1909, milanese, poco più che trentenne Rollier aderì al Partito d’Azione, contribuendo, nel fuoco della Resistenza, alla diffusione e allo sviluppo del pensiero federalista. Nell’agosto del 1943, mentre formalmente l’Italia era ancora in guerra al fianco della Germania nazista, fu la sua casa milanese di via Poerio 37 ad ospitare la prima riunione del Movimento Federalista Europeo, alla presenza di un Altiero Spinelli reduce dal confino di Ventotene.

“L’iniziativa editoriale di Confronti cerca di fare luce sul poco conosciuto contributo evangelico al pensiero federalista e all’europeismo in generale; una riflessione che ha accompagnato il processo di integrazione degli Stati europei, iniziato proprio qui a Roma sessant’anni fa – ha dichiarato Claudio Paravati, direttore della rivista -. I limiti di un’integrazione avviata su basi economiche sono oggi evidenti, ma in questo numero cerchiamo di ricordare che nelle intenzioni dei padri fondatori la CEE nacque con un ‘intento ecumenico’, in vista di una futura federazione di popoli. È interessante notare come nella visione di pensatori come Rollier, federalismo e cristianesimo si intreccino, nel tentativo di liberare gli europei dalle guerre imposte dai confini nazionali. Un’allucinazione storica, quella degli Stati nazione, che ancora oggi inibisce una visione ecumenica della politica”.

L’indice del numero è consultabile a questo link. L’approfondimento su Mario Alberto Rollier, a firma di Nicola Pedrazzi, è disponibile in anteprima online.

Il prossimo 12 marzo la rubrica televisiva “Protestantesimo”, in onda a mezzanotte e mezza su Raidue, dedicherà un servizio ai sessant’anni di cammino europeo, approfondendo la figura di Rollier e il contributo di parte evangelica al pensiero federalista.