A Milano il docu-film che racconta la storia di Jamal arrivato con i #corridoiumanitari

0
580
Una ripresa di "Portami via" di Marta Santamato Cosentino per Invisibile Film

Roma (NEV), 18 marzo 2017 – Nel quadro della XXIV edizione dello “Sguardi Altrove Film Festival” di Milano, domani sera alle 18.30, nella sezione non competitiva “Diritti Umani”, verrà proiettato il docu-film “Portami via” di Marta Santamato Cosentino e prodotto da Invisibile Film. Un’opera emozionante e di sorprendente maturità compositiva.

Tra il mese di aprile e luglio 2016 la regista ha seguito la famiglia siriana di Jamal, dai campi profughi in Libano fino all’appartamento a Torino, passando per un “corridoio umanitario”: un ritratto intimo della metamorfosi di Jamal, dal carcere e dalle torture sotto il regime di Bashar el-Assad ad un nuovo inizio nel capoluogo piemontese. Qui, insieme alla moglie, ai figli e al nipotino, seguito dallo staff della Diaconia valdese, è ricominciata la la vita.

Lui e la sua famiglia sono tra i primi profughi siriani giunti in Italia in tutta sicurezza e legalmente grazie al progetto-pilota dei “corridoi umanitari” di Federazione delle chiese evangeliche in Italia, Tavola valdese e Comunità di Sant’Egidio. Una “buona pratica” che nel frattempo ha permesso a quasi 700 persone di giungere per via aerea, e non sui barconi della morte, in Italia, e che sarà replicato ora anche verso la Francia.

L’appuntamento con “Portami via” è domenica 19 marzo alle 18.30 presso lo Spazio Oberdan, v.le Vittorio Veneto, 2 – Milano. Seguirà dibattito. (Vedi qui il Trailer di “Portami via”).