19 e 20 giugno, a Scicli la Giornata mondiale del rifugiato

La Casa delle Culture di Scicli organizza due giornate all’insegna di dialogo, accoglienza e conoscenza reciproca fra siciliani, migranti, istituzioni, associazioni e artigiani

0
646

Roma (NEV), 19 giugno 2017 – La Casa delle culture di Scicli, centro di accoglienza e integrazione e uno dei pilastri di Mediterranean Hope (MH), progetto sulle migrazioni della Federazione delle chiese evangeliche in Italia (FCEI), organizza per il secondo anno una manifestazione in occasione della Giornata mondiale del rifugiato. Questa edizione, aperta a tutta la cittadinanza, si svolge con il patrocinio del Comune di Scicli, che ha messo a disposizione i locali di Villa Penna e il palco, e si svolge in collaborazione con varie associazioni che operano su tutto il territorio provinciale e con il coinvolgimento di artigiani del territorio. Le associazioni coinvolte sono oltre 25 e ognuna porterà una testimonianza, raccontando il lavoro che svolge o con banchetti informativi dove sarà possibile avere informazioni e materiali sulle diverse attività, rivolte a giovani e meno giovani, siciliani e migranti. Saranno presenti anche rappresentanti di strutture che accolgono minori nei territori di Modica e Ragusa.

In occasione di queste giornate saranno esposte le foto che i ragazzi e le ragazze ospiti della Casa delle Culture hanno realizzato durante un laboratorio organizzato con la fotografa Maddalena Migliore e verranno proiettati due video, frutto del lavoro di un laboratorio con Chiara Digrandi del collettivo CineSinAutor. A chiudere la serata ci sarà un gruppo di percussionisti proveniente da Catania, la Dugukolò Band, che terrà anche una sessione di DrumCircle.

Inizio del programma, entrambi i giorni, alle 18,30.

Evento su FB: https://www.facebook.com/events/1869623126696051