Dal Sudafrica al Piemonte: un sogno che si avvera

Due giovani leader di comunità sudafricani trascorreranno tre settimane tra le Valli Valdesi del Piemonte grazie al progetto ICLE dell’associazione non-profit sudafricana Rainbow Media

0
598
Mzi e Sbosh

Roma (NEV), 9 agosto 2017 – Due giovani leader sudafricani, provenienti da una delle township che circondano Città del Capo, avranno la possibilità di fare un’esperienza formativa in Italia grazie al progetto ICLE (International Cultural Leadership Exchange) elaborato dall’associazione non-profit sudafricana Rainbow Media.

Sbosh e Mzi sono arrivati il 5 agosto nelle Valli valdesi, al Centro giovanile valdese Agape (Prali – Torino), dove per tre settimane svolgeranno lavoro volontario e prenderanno parte a un seminario internazionale sul tema delle migrazioni. Cureranno inoltre una diretta per Radio Beckwith Evangelica. Si tratta di un’esperienza formativa e arricchente durante la quale avranno l’opportunità di incontrare realtà del terzo settore, con una dimensione simile a quella dell’associazione di cui fanno parte, per scambiare esperienze e pratiche.

Il viaggio di Sbosh e Mzi è stato reso possibile da una campagna di crowdfunding che ha raccolto i fondi per coprire le spese di viaggio e dal supporto, tra gli altri, del Centro ecumenico Agape, del Comune di Reggio Emilia, del Consolato italiano a Città del Capo.

I due giovani trascorreranno inoltre alcune giornate a Torino, Milano e Reggio Emilia: in particolare l’Assessorato alla Città Internazionale di Reggio Emilia ha organizzato un programma di incontri che include una visita all’archivio Reggio Emilia-Africa e Istoreco, incontri e visite con associazioni, imprese sociali e centri sociali.