Culto di Natale in eurovisione dalla chiesa luterana di Venezia

0
6507

Roma (NEV), 20 dicembre 2017 – A conclusione del Cinquecentenario della Riforma protestante (1517-2017) celebrato in tutto il mondo, il culto di Natale in eurovisione quest’anno arriva da Venezia e avrà un carattere volutamente ecumenico.

A cura della rubrica televisiva “Protestantesimo”, andrà in onda il 25 dicembre alle 10 su RaiDue, e vedrà celebrare insieme cattolici, ortodossi e protestanti nella chiesa evangelica luterana della città lagunare.

Il culto sarà presieduto dal pastore Bernd Prigge, titolare della chiesa luterana di Venezia in Campo SS. Apostoli. La predicazione della Parola è stata affidata al cardinale Francesco Moraglia, patriarca di Venezia, a padre Evangelios Yfantidis, vicario della Sacra Arcidiocesi ortodossa d’Italia e Malta del Patriarcato ecumenico di Costantinopoli, nonché al pastore Davide Mozzato della chiesa avventista del settimo giorno. I canti saranno a cura del Vocal Skyline Gospel Choir, con la partecipazione del coro dei seminaristi di Venezia e dei cantori dell’arcidiocesi ortodossa. Al cembalo Martino Piani, al flauto Nicolò Dal Fabbro, e all’organo Vicenzo Piani.

Venezia è stata insignita dalla Comunione di chiese protestanti in Europa (CCPE), in accordo con l’amministrazione locale, del titolo di “Città europea della Riforma”. Si tratta dell’unica città in Italia dove, sin dal 1517, è esistita una presenza evangelica ininterrotta, seppur a tratti esercitata in clandestinità nel “Fondaco dei Tedeschi” sul Canal Grande. Oggi, la piccola comunità luterana di Venezia è composta da 120 persone in tutto, metà residenti in laguna e l’altra metà distribuite tra Padova, Vicenza, Treviso e Abano Terme.

La rubrica religiosa “Protestantesimo Raidue” è a cura della Federazione delle chiese evangeliche in Italia (FCEI).