Michaela Youngson è la nuova presidente della Conferenza metodista britannica

Eletta lo scorso 30 giugno durante i lavori dell’annuale Conferenza britannica, in corso a Nottingham. Bala Gnanapragasam eletto vice presidente

0
429

Roma (NEV), 2 luglio 2018 – E’ la prima donna a succedere a un’altra donna nella carica di presidente della Conferenza metodista di Gran Bretagna. La pastora Michaela A. Youngson è stata eletta e insediata nella sua nuova carica lo scorso 30 giugno durante i lavori dell’annuale Conferenza metodista, in corso dal 28 giungo al 5 luglio all’Università di Nottingham.

Youngson, che succede alla pastora Loraine Mellor, è stata consacrata pastora nel 1997 ed opera nel Distretto londinese della chiesa metodista, di cui è una dei tre presidenti, che comprende 233 chiese per un totale di 18mila membri. E’ inoltre una delle voci del programma radiofonico di BBC2 “Pause for thoughts” e siede nel comitato di “Making Herstory”, un’associazione contro la tratta, la schiavizzazione e gli abusi sulle donne.

Il vice presidente Bala Gnanapragasam

“La grazia di Dio è radicale – ha detto Youngson nel discorso di insediamento – va oltre ciò che è giusto, verso una generosità prodigiosa e senza calcoli”. Una grazia che ci spinge verso “un’etica dell’ospitalità e una missione centrata sull’amore per l’altro”.

Insieme a Youngson è stato eletto vice presidente della Conferenza, Bala Gnanapragasam, nativo dello Sri Lanka, anch’egli proveniente dal Distretto londinese, di cui è stato per sei anni segretario, e membro del consiglio direttivo di Christian Aid.