Ospedale evangelico Betania. La festa per i 50 anni

Dal 17 al 20 ottobre si celebrerà il 50° anniversario della fondazione dell’Ospedale evangelico Betania con una grande festa e un convegno internazionale sulla sanità religiosa in Italia e nel mondo

0
128

Roma (NEV), 11 ottobre 2018 – “I 50 anni dell’ospedale sono una dimostrazione concreta che si può fare sanità solidale e sostenibile al tempo stesso. La solidarietà verso il prossimo e la sostenibilità economica, accompagnati dalla passione dei nostri dipendenti, sono stati i cardini strategici della nostra struttura. Lo sono stati per cinquant’anni e lo saranno anche in futuro”. Queste le parole di Luciano Cirica, presidente della Fondazione evangelica Betania e dell’ospedale omonimo– nel presentare le attività previste per la celebrazione della ricorrenza del cinquantenario della struttura.

L’Ospedale evangelico Betania fu aperto nell’ottobre del 1968 dal dottor Teofilo Santi a Ponticelli, in uno dei quartieri più complicati e popolosi di Napoli; negli anni ha rappresentato un punto di riferimento, non solo sanitario, offrendo assistenza medica, umana e spirituale ai più emarginati, e negli ultimi anni, agli immigrati senza permesso di soggiorno.

“Quest’opera evangelica, appartenente alle chiese protestanti è stata ispirata e sostenuta dalla fede, ma non è mai stata concepita come un’opera confessionale e ‘religiosa’, bensì come un luogo di cura secondo una logica di ‘compassione’ e di salute globalmente intesa. Oggi siamo diventati una struttura riconosciuta e inserita nel Sistema Sanitario Nazionale, equipollente ad una pubblica, per finalità, organizzazione e qualità” ha proseguito Cirica.

Da questo mese di ottobre saranno presentate diverse iniziative per ricordare la fondazione e il ruolo dell’Ospedale nel tempo.

Il primo appuntamento è il 19 ottobre con il convegno internazionale “Sanità solidale e sostenibile” che vedrà la partecipazione di esperti italiani e internazionali. L’evento prevede due sessioni, sulla sanità religiosa e sulla sostenibilità economica degli ospedali e della sanità.

Il 20 ottobre invece si terrà il culto evangelico. Seguirà un momento di fraternità con l’assegnazione di una medaglia celebrativa ai dipendenti. Nel pomeriggio, alle 15.30, è prevista una visita guidata dell’ospedale per gli ospiti presenti. Alle 17 la celebrazione si concluderà con il concerto del Coro coreano di Roma.

“Cinquant’anni fa, oltre al nostro ospedale, vide anche la luce la legge n.132 del 12 febbraio 1968 che riordinò l’intero sistema ospedaliero italiano, dando inizio alla lunga stagione delle riforme sanitarie del nostro paese culminata nel 1978 con l’istituzione del Servizio Sanitario Nazionale, gratuito e universale– ha concluso Cirica –. Il nostro ospedale in questi anni ha condiviso questo percorso e oggi avverte la necessità di capire che cosa ci riserva il futuro in sanità, tra universalismo delle cure e la sua effettiva sostenibilità”.

Informazioni più dettagliate sulle celebrazioni del 50° anniversario si possono trovare qui.