Lutto. E’ morto il pastore Franco Giampiccoli, già moderatore della Tavola valdese

Roma (NEV), 15 luglio 2015 – Lo scorso 9 luglio è morto all’età di 80 anni il pastore valdese Franco Giampiccoli. Nato a Milano nel 1934, figura di spicco del protestantesimo italiano, Giampiccoli ha servito le chiese di Perrero, Vallecrosia, Roma, Torino e Palermo. Dal 1966 al 1971 è stato direttore del Centro ecumenico Agape; quindi aveva diretto il settimanale “Eco delle Valli valdesi – La luce”, per poi venire eletto moderatore della Tavola valdese dal 1986 al 1993. Impegnato nell’ambito ecumenico, Giampiccoli ha arricchito il suo ministero di sempre nuovi ambiti di testimonianza. Consigliere della Federazione delle chiese evangeliche in Italia (FCEI), nel 2001 era entrato nella Commissione Globalizzazione e ambiente (GLAM) della FCEI, promuovendo una riflessione che univa la salvaguardia del creato all’allora nuova dimensione della globalizzazione. A questo proposito la GLAM lo ricorda “con affetto e riconoscenza per il suo impegno per la giustizia economica e verso l’ambiente, il creato di Dio”. Un impegno fatto di predicazione, divulgazione e partecipazione diretta, come nel caso del G8 di Genova nel 2001. Da sempre presente nell’attività editoriale e pubblicistica, dal 2006 fino allo scorso settembre ha ricoperto la carica di presidente del Comitato editoriale dell’editrice protestante Claudiana. Negli ultimi anni aveva dato alle stampe alcune biografie di personaggi della storia del protestantesimo e del movimento ecumenico, tra i quali il segretario delle Nazioni Unite Dag Hammarskjöld, il fondatore della Croce Rossa Henri Dunant, e il primo segretario generale del Consiglio ecumenico delle chiese (CEC) Willem Visser ’t Hooft.