Campi giovanili internazionali con la Diaconia Valdese

Due scambi estivi, a giugno, in Romania e nelle valli valdesi, per ragazze e ragazzi. Tutte le informazioni per iscriversi agli appuntamenti proposti dalla Diaconia valdese

Roma (NEV), 15 febbraio 2020 – La Diaconia Valdese * ha aperto le iscrizioni per due nuovi progetti giovanili internazionali:
lo scambio giovanile Erasmus+ “Up-cycling and online sales” in Romania e il working summer camp “Together we work!” nelle valli valdesi.
La prima delle due proposte prevede nove giorni, dal 20 al 30 giugno 2020, in armonia con la natura in un nuovissimo eco villaggio, insieme ad altri 45 giovani da Italia, Cipro, Estonia, Lituania, Romania e Spagna.
Lo scambio si svolgerà a Firiteaz, Arad County, in Romania, è destinato a partecipanti dai 15 ai 25 anni, la quota richiesta è di 102 euro (include: viaggio, vitto, alloggio, assicurazione e marca da bollo) e ci si può iscrivere entro il 15 marzo 2020, cliccando qui: news informativa.
La seconda proposta della Diaconia Valdese, il working summer camp 2020 “Together we work!”, è invece
un’esperienza residenziale di campo lavoro volontario
al fianco di giovani provenienti da tutto il mondo, all’insegna di lavori manuali, creatività, attività educative e per il tempo libero.
L’appuntamento di questo campo è dal 20 al 27 giugno 2020, a Villa Olanda, Luserna San Giovanni, paesino delle valli valdesi in provincia di Torino, è rivolto
a ragazzi e ragazze dai 14 ai 17 anni.
La quota di partecipazione è 222 euro e include vitto, alloggio, assicurazione e marca da bollo. Le iscrizioni sono aperte fino al 26 aprile, collegandosi a questo link: news informativa.

Entrambe le esperienze potranno essere valorizzate attraverso i crediti formativi o come alternanza scuola/lavoro, in accordo con gli istituti scolastici. Ci si può candidare a entrambi i progetti, segnalando la propria preferenza tra i due.

* La Diaconia Valdese è un ente ecclesiastico senza scopo di lucro che raccoglie, collega e coordina l’attività sociale e gestisce strutture di assistenza e accoglienza della Chiesa valdese. Si rivolge a tutte e tutti senza discriminazione di genere, appartenenza, cultura o credo religioso e gestisce i propri servizi ispirandosi a principi di trasparenza, qualità ed efficacia degli interventi, senza alcuna imposizione confessionale.