Una torre di libri 2020, un “concentrato” di cultura

Dal 21 al 23 agosto a Torre Pellice la tredicesima edizione della rassegna

un'immagine dell'edizione 2019 di Torre di libri

Roma (NEV), 4 agosto 2020 Sarà una versione un po’ più corta e densa del solito ma una Torre di Libri, la rassegna culturale e letteraria che anima l’estate delle Valli valdesi, non mancherà nemmeno quest’anno. Dal 21 al 23 agosto si svolgerà a Torre Pellice l’evento giunto alla sua tredicesima edizione. Tutto “in presenza”, con gli incontri più importanti trasmessi anche in diretta online.

Come mai la scelta, in qualche modo anche coraggiosa, di confermare l’iniziativa?

Il logo della rassegna

“Spinti dalla voglia di fare qualcosa comunque, fare qualcosa di bello e importante per il nostro territorio e non solo – dichiara uno degli organizzatori, Massimo Gnone – . Come molte altre manifestazioni culturali, non è stato semplice riorganizzare l’evento in conformità con le restrizioni imposte dal Covid19. Dal punto di vista tecnico e logistico è un’impresa non facile, ma l’idea è stata quella di non fermarsi e non arrendersi”.

La scelta, dunque, è stata quella di non limitarsi a un evento online ma ad incontri in presenza, con posti limitati e distanziati e tutti gli accorgimenti che l’emergenza sanitaria ha imposto. “Abbiamo pensato che per il nostro evento la forma esclusivamente via web non fosse adatta, perché la nostra manifestazione è molto radicata nella nostra terra, ha una componente fisica forte, è da sempre un’occasione di incontro e un’opportunità per chi non è mai stato nelle Valli di scoprire Torre Pellice”.

Un evento che parte dal territorio ma si apre al mondo. “Non siamo mai stati e non saremo un festival campanilistico, proponiamo incontri di respiro internazionale, pur stando radicati nelle valli e anche in questa edizione “short” faremo lo stesso”, continua Massimo Gnone.

E i feedback sono già positivi. “In molti ci scrivono per ricevere informazioni, c’è evidentemente tanta voglia di socialità e il nostro modo di fare cultura accessibile a tutte e tutti intercetta questo bisogno”. Tanti e diversi i temi degli incontri proposti, con molti dibattiti sui diritti, da sempre al centro della rassegna, “ma anche tanta narrativa ed alcune contaminazioni pop che non mancano”.

A partire dall’evento di apertura, con Samuel, frontman dei Subsonica, in concerto, venerdì 21 agosto, che presenterà il suo “Golfo mistico live”.

Il giorno seguente, sabato 22, saranno ospiti di Una torre di libri, tra gli altri, Gianbattista Rigoni Stern, per un evento in collaborazione con RiformaDavide Mattiello autore di “Se vince la mafia”,  Philippe Claudel pluripremiato scrittore e regista francese, e, in serata, Fabio Geda e Enaiatollah Akbari.

Brunetto Salvarani e Odo Semellini, con “Il vangelo secondo Tex Willer” e la partecipazione di Paolo Naso apriranno la giornata di domenica 23, che proseguirà nel pomeriggio con Esperance Hakuzwimana Ripanti e il suo “E poi basta. Manifesto di una donna nera italiana”, alle 18 con Matteo Saudino, ideatore di BarbaSophia, seguitissimo canale youtube con lezioni di filosofia, e infine alle 21 con il monologo di e con Giuseppe Cederna, dal titolo “Odisseo, l’emigrante”.

Qui il programma completo della rassegna. 

Il festival del Comune di Torre Pellice è organizzato dalla Libreria Claudiana di Torre Pellice e dall’associazione Diversi Sguardi, in stretta collaborazione con Tavola Valdese, Diaconia Valdese, Riforma-L’eco delle Valli valdesi, Radio Beckwith, Claudiana editrice. Il progetto culturale riceve il sostegno dell’Otto per mille della Chiesa Valdese.

Nata da un’idea di Walter Eynard del Ristorante Flipot di Torre Pellice e Manuel Kromer della Claudiana editrice e promossa dal Comune di Torre Pellice, l’iniziativa è oggi organizzata dalla Libreria Claudiana, in collaborazione con l’associazione Diversi Sguardi e altri partner del territorio.

Informazioni pratiche

Tutti gli eventi saranno gratuiti e si terranno presso la tensostruttura allestita nella Casa Valdese di via Beckwith 2, a Torre Pellice. La prenotazione è obbligatoria per il concerto di Samuel, la presentazione con Fabio Geda e Enaiatollah Akbari e lo spettacolo di Giuseppe Cederna: i posti si potranno prenotare presso la Libreria Claudiana e dal sito www.unatorredilibri.it a partire dall’11 agosto alle ore 10.

Per gli altri eventi i posti disponibili sono limitati. Gli organizzatori consigliano di venire in anticipo agli eventi pomeridiani, a partire dalle 14. Sarà obbligatoria la mascherina, sul posto saranno comunicate le prescrizione specifiche contro il Covid19 e sarà misurata la temperatura all’ingresso.

Qui la pagina facebook dell’evento.

Torre Pellice

In provincia di Torino, è il centro principale della Chiesa Valdese in Italia. Oggi qui hanno sede le principali istituzioni ad essa collegate: la Tavola valdese, il Centro Culturale Valdese e la Diaconia Valdese. A Torre Pellice, nel 1937, è stata aperta anche la prima libreria della Claudiana, una delle più antiche case editrici italiane, fondata nel 1855. Culla della Resistenza, qui operò la Tipografia Alpina, vera protagonista della diffusione della stampa clandestina nel territorio.