Chiese in azione per l’Indonesia colpita dal terremoto

Raccolta fondi dell’Esercito della salvezza e di ACT Alliance. Preghiere da tutto il mondo per il sisma che ha causato oltre 1200 morti, case distrutte e migliaia di sfollati; continuano le scosse

0
318
Una delle strutture EdS danneggiata dal terremoto a Palu. Foto tratta da www.salvationarmy.org/ihq/paluquake

Roma (NEV), 2 ottobre 2018 – L’Esercito della salvezza (EdS) e l’organizzazione umanitaria Action by Churches Together (ACT) Alliance, una coalizione umanitaria di oltre cento chiese associate al Consiglio ecumenico delle chiese (CEC) e alla Federazione luterana mondiale (FLM), sono impegnati nei soccorsi in Indonesia a seguito del terremoto di magnitudo 7,5 e successivo tsunami che hanno causato gravi danni nelle isole Sulawesi centrali, a Donggala e Palu, lo scorso 28 settembre. Intanto un’altra scossa di magnitudo 6.3 è stata registrata al largo dell’isola di Sumba, alle 7.59 di oggi, ora locale.

L’Esercito della salvezza ha una presenza consistente nella regione, con scuole e ospedali, ma ha anche subito gravi danni a molte delle sue strutture. “Il team di emergenza EdS dell’Indonesia è stato attivato dal quartier generale territoriale di Bandung – fanno sapere in una nota i salutisti mondiali -. Il colonnello Yusak Tampai, secondo in comando EdS in Indonesia, è giunto a Palu per aiutare a coordinare le squadre locali, valutare i bisogni e fornire supporto pastorale alle vittime e alle loro famiglie”. La situazione è disperata per mancanza di cibo, acqua e rifugi sicuri e per l’emergenza sanitaria causata dai corpi non recuperati in decomposizione. “C’è necessità di fornire assistenza immediata per limitare la perdita di vite umane e garantire i bisogni dei più vulnerabili, fra cui donne e bambini” si legge nella scheda di emergenza di ACT Alliance, impegnata con i suoi membri del Forum umanitario Indonesia, Pelkesi ICAHS e YEU nell’evacuazione e nella distribuzione di alimenti e beni di prima necessità.

Parole di vicinanza e preghiere per il terribile dramma sono giunte, fra l’altro, dal segretario generale del CEC pastore Olav Fykse Tveit, dal segretario generale del Consiglio delle chiese cristiane in Asia (CCA) Mathews George Chunakara e dal Primate della chiesa anglicana del Sud-est asiatico, l’arcivescovo Moon Hing.

Per donazioni tramite l’Esercito della Salvezza clicca QUI

Per sostenere le attività di ACT Alliance clicca QUI