31 ottobre. Giornata della Riforma: culti, conferenze e solidarietà

Disegno di Francesco Piobbichi, operatore e disegnatore sociale Mediterranean Hope, programma migranti FCEI

Roma (NEV), 27 ottobre 2021 – Per celebrare la Riforma protestante, le chiese organizzano culti, conferenze e iniziative di solidarietà.

Il 31 ottobre del 1517 Martin Lutero affisse le sue 95 tesi sul portale della chiesa del Castello di Wittenberg, evento che convenzionalmente è considerato l’inizio della Riforma protestante. Ancora oggi le chiese protestanti richiamano a una chiesa “semper reformanda”.

Intorno a questa data, in tutto il mondo, si svolgono diverse iniziative. In Italia, in particolare, segnaliamo che il Comitato esecutivo dell’Unione cristiana evangelica battista d’Italia (UCEBI) ha invitato le Chiese a destinare il ricavato della colletta della domenica della Riforma al progetto di accoglienza della Federazione delle chiese evangeliche in Italia (FCEI), “Mediterranean Hope” (MH). Tre le attività di MH, l’accoglienza di donne e famiglie afghane. I battisti italiani sono coinvolti, fra l’altro, attraverso l’impegno della chiesa di Ariccia e del Centro battista di Rocca di Papa, in provincia di Roma, e della chiesa di Roma Trastevere.

Per la Festa della Riforma, le chiese metodiste e valdesi destineranno le collette alla Società biblica.

La puntata della rubrica Protestantesimo RAIDUE delle 8 del mattino il 31 ottobre è dedicata alla Riforma Protestante.

Infine, ricordiamo che domenica 31 ottobre alle 10, sempre su RAIDUE, va in onda lo speciale Protestantesimo per il culto della Riforma, in diretta eurovisione dalla Cappella Reale di Bruxelles.